Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca "maggiori informazioni"

Regime forfettario indicazione in fattura

Infine, ricordiamo che per i soggetti forfettari, per tutte le fatture di importo superiore ai 77,47 euro è previsto l’obbligo di applicazione della marca da bollo.

La marca da bollo è simile a un francobollo ed è utilizzato per attestare l’avvenuto pagamento dei documenti pubblici. Sono acquistabili presso i tabaccai.

La marca da bollo deve essere applicata sulla copia originale della fattura e deve avere data antecedente a quella del documento stesso.

Per esempio sei il 10 giugno si emette una fattura di importo complessivo di 100 euro, ad essa dovrà essere applicata una marca da bollo di 2 euro con data del 9 giugno o precedente.

Nel caso in cui non si applichi la marca da bollo alle fatture si incorre in pesanti sanzioni.

Sulle fatture dei forfettari andrà sempre riportate le seguenti indicazioni:

Operazione in franchigia Iva ai sensi dell’Art. 1 Legge 190/21014 (commi da 54 a 89);

Compenso non soggetto a ritenuta d’acconto ai sensi della Legge 190/2014 art. 1 comma 67;

Imposta di Bollo assolta sull’originale.